lunedì 24 aprile 2017

Blogtour "Un amore inaspettato" di Morgan Matson | Tappa #7 Motivi per leggere il libro

Hi my preciousss!
Sono viva. xD Mi è solo venuto un bel blocco del lettore e non riesco a leggere molto in questo periodo né a stare sul pc per scrivere qualcosa. Spero di tornare attiva il prima possibile ma al momento vi lascio la settima tappa del blogtour per l'uscita del nuovo libro della Matson, Un amore inaspettato!

Un amore inaspettato
Morgan Matson
Newton Compton
476 pagine
11 Aprile 2017
Amazon

Andie ha pianificato con cura il proprio futuro. Ha deciso che frequenterà un corso di specializzazione in Medicina e, per quanto riguarda suo padre, il piano è quello di evitarlo il più possibile (il che non è poi tanto difficile, considerando che è un membro del Congresso e non è mai a casa). In tema di amicizie, poi, si sente a cavallo: Palmer, Bri, e Toby sono le persone più straordinarie del pianeta, e squadra che vince non si cambia. Nessuna indecisione neppure a proposito dell’amore: il suo motto è mai più di tre settimane con qualcuno. In fondo non ci sono ragazzi per cui valga la pena di investire più tempo. L’estate è in arrivo e tutto le sembra perfettamente sotto controllo. Come piace a lei. Fino a quando uno scandalo politico non scombussola tutti i suoi piani. Improvvisamente Andie si ritrova a fare cose che non avrebbe mai potuto prevedere: racimolare qualche soldo lavorando come dog-sitter, vivere sotto lo stesso tetto con suo padre (un evento che non si verificava da anni) e forse, ma magari è solo un’impressione, permettere a Clark di avvicinarsi oltre il livello di sicurezza. Palmer, Bri e Toby le consigliano di godersi questo nuovo imprevedibile caos, ma Andie odia dover improvvisare…



1. La straordinaria amicizia che la Matson ha creato (tra amici e non)
In questo libro amicizia è una delle parole più importanti e cosa che ho apprezzato molto è stata la presenza di questo forte rapporto tra Andie e le sue altre amiche: leggendo della loro amicizia è impossibile non fantasticare di averne una del genere. Quest'ultima, tuttavia, non è solo tra amici ma la Matson si concentra anche sulla relazione tra Andie ed il padre, i quali mano a mano riusciranno a ristabilire un rapporto stretto tra di loro. In particolare, ho apprezzato proprio questo ultimo rapporto di amicizia tra padre e figlia: soprattutto nell'adolescenza ci possono essere molti problemi tra figli e genitori, e Andie ed Alexander ce lo mostrano molto chiaramente; tuttavia, la Matson ci mostra anche che tutte queste difficoltà si possono superare, anche semplicemente con un dialogo più aperto.

2. I dialoghi e i discorsi davvero divertenti
Un punto forte di questo romanzo per me sono stati i dialoghi, soprattutto tra le quattro amiche. Un amore inaspettato è un libro che non può non farvi divertire e sicuramente non potrete rimanere indifferenti a Toby e al suo linguaggio con le emoji (alcune volte stavo davvero scoppiando dal ridere)! 

3. I cani
Chi non ama i cani? In Un amore inaspettato ne avrete di tutte le taglie e non potrà non venirvi voglia di fare il lavoro che si troverà a fare Andie: insomma, chi resiste alla pucciosità di così tanti cuccioloni? E di Bertie ne vogliamo parlare?

4. Il perfetto book boyfriend per una lettrice
Clark, il protagonista maschile del romanzo, è uno scrittore fantasy, molto impacciato ma anche romantico ed è una perfetta crush per ogni booklover. Parte bene già dal nome!

5. Lo sviluppo e la crescita dei protagonisti
Una caratteristica dei romanzi della Matson è proprio lo sviluppo dei personaggi che è fatto davvero molto bene. Vedere Andie e tutti gli altri passare da quello che erano all'inizio del libro a quello che poi diventeranno è una grande soddisfazione e fa apprezzare ancora di più tutti i personaggi. 

6. L'inaspettato.
Non è su questo che si basa alla fine tutto il libro? Ho adorato questo aspetto del romanzo perché a mio parere da un messaggio molto importante: non possiamo controllare ogni singolo particolare della nostra vita e qualche volta dobbiamo solo lasciarci trasportare dal turbine di eventi che ci travolgono. E non sempre è una cosa negativa, anzi, potrebbe rivoluzionare completamente il nostro modo di essere e il nostro modo di relazionarci con il prossimo. 


CALENDARIO

➛ 11 APRILE Presentazione Blog Tour + estratto » LeggendoViaggiando
➛ 13 APRILE I libri di Morgan Matson » Il tempo dei libri
➛ 15 APRILE Le cover dei libri di Morgan Matson » La cercatrice di storie
➛ 18 APRILE I personaggi del libro » Divoratori di libri 
➛ 20 APRILE Recensione Un amore inaspettato » Lo specchio dell'anima
➛ 22 APRILE Leggi Un amore inaspettato se hai letto... » Walkswith Gio
➛ 24 APRILE Motivi per leggere il libro » The Paradise of Books
➛ 26 APRILE La playlist di Un amore inaspettato » Rachel Sandman Author

L'avete letto? Vi ispira? ☺


sabato 1 aprile 2017

Monthly recap | March

Hi my preciousss!
Non posso credere che marzo sia già finito. 😱 L'unica cosa bella è che si avvicina il Salone del libro e per la prima volta riuscirò ad anadare! Non vedo davvero l'ora! Qualcuno di voi va?
Comunque, tirando un po' le somme mi sono accorta che marzo non è stato per niente male come mese, anche se ho visto meno serie tv del solito. Vi lascio al recap!

WHAT I HAVE READ

Questo mese sono particolarmente sorpresa perché sono riuscita a leggere ben sei libri (che per me sono il massimo in un mese) e due graphic novel. I romanzi che ho letto questo mese sono stati tutti piuttosto belli (yey!) ma non sono riuscita a dare a nessuno le cinque stelle piene, duh. Il migliore che ho letto è stato Lady Midnight, che finalmente sono risucita a recuperare: sapevo che non sarebbe potuto essere il mio preferito di SH ma l'ho comunque adorato e non vedo l'ora di mettere le mani sul seguito! Mi è piaciuto anche molto Senza fare rumore, il romanzo di Rosa uscito proprio questo mese, che mi ha ricordato il motivo per cui dovrei leggere più romance. Un libro davvero particolare invece è stato 1984, che ho letto con altre due blogger, e che mi ha completamente scioccata: davvero bello! Libri che ho trovato molto carini sono stati P.S. I still love you (lo vedete che ce lo metto qualche romance tra le mie letture? v.v) e This savage song: quest'ultimo è solo l'inizio di una grande relazione con questa autrice! Ho letto anche Tales from the Shadowhunter Academy, di cui però mi aspettavo un po' di più: soprattutto alcune novelle non hanno avuto senso per me. Invece, le due graphic novel che ho letto sono state The Backstagers e il primo volume di Saga. Il primo non mi aspettavo fosse così corto e, sebbene non sia stato male, non ho potuto conoscerlo proprio bene; il secondo, invece, è stato davvero bello, cosa non mi aspettavo proprio! 

WHAT I HAVE WATCHED

favourite: black mirror
Riverdale, 1x06-08: questa serie è davvero perfetta per rilassarmi completamente, con qualcosa che allo stesso tempo mi diverti e non mi faccia scervellare. Inoltre, non mi dispiacciono questo tipo di storie e sono curiosa di vedere come andrà avanti!
Vikings, ultimi episodi della quarta stagione: questi ultimi cinque episodi li ho visti con molta ma molta lentezza. Pensavo che li avrei divorati ma dopo quello che è successo nella 4x15 sono rimasta sconvolta e gli ultimi non sono stati tanto belli quanto gli altri. Sono comunque curiosa di quello che verrà fuori da tutte le cose che sono successe e dai nuovi personaggi che sono stati introdotti meglio (e non)!
Shadowhunters, 2x10: quest'ultima puntanta della prima parte mi è piaciuta davvero molto ed è stata la migliore fino ad adesso! Non vedo comunque l'ora che passi il momento Climon, che avevo odiato anche nei libri, ma penso che ci siamo quasi dopo quello che ha scoperto Jace! Ah, qualcuno vuole parlare di Sebastian alla fine? Io non vedo davvero l'ora di vedere come sarà con lui! 😍
The Big Bang Theory, 10x17-18: non mi esprimo più perché direi sempre le stesse cose qua. XD
Black Mirror, prima-seconda stagione: WOW. Davvero wow. Ho cominciato questa serie perché finalmente mi sono fatta Netflix e mi sono subito sparata le prime due stagioni di Black Mirror, mossa non molto intelligente visto che penso di stare per impazzire. La prima stagione è stata alquanto scioccante e la seconda lo è stata anche di più. Più la guardo e più disprezzo il genere umano. 
Hiiro no Kakera, prima-seconda stagione: questo mese mi sono data anche agli anime lol. Non sono una novità per me, ma era da tanto tempo che non li vedevo e mi erano mancati. Questo è stato molto ma molto leggero, è stato carino ma niente di che: tutte cose un po' riviste. XD
Yona of the Dawn, 1x01-15: questo è il secondo che ho visto (ancora non lo finisco) ed è stato più carino, soprattutto per la storia che è stata più intrigante. 

Ed il vostro mese come è stato? ☺

mercoledì 29 marzo 2017

Lady Midnight, Cassandra Clare

Lady Midnight [The Dark Artifices #1]
Cassandra Clare
Simon & Schuster Children's UK
698 pagine
8 marzo 2016
Amazon

TRADOTTA DA ME In un mondo segreto dove guerrieri angelici giurano di combattere i demoni, parabatai è una parola sacra. Un parabatai è il tuo partner in battaglia. Un parabatai è il tuo migliore amico. I parabatai possono essere tutto l'uno per l'altro — ma non si potranno mai innamorare.

Emma Carstairs è una guerriera, una Shadowhunter. Vive per la battaglia. Insieme al suo parabatai, Julian Blackthorn, protegge Los Angeles, dove party di vampiri al Sunset Strip, e fate — le creature sovrannaturali più potenti — traballano sul margine di una guerra con gli Shadowhunters. Quando vengono trovati i corpi di umani e fate uccisi nello stesso modo in cui furono uccisi i genitori di Emma quando era bambina, viene formata una precaria alleanza. Questa è la chance di Emma per vendicarsi e quella di Julian di riavere indietro suo fratello Mark, prigioniero dalla Corte delle fate. Tutto quello che devono fare è risolvere gli omicidi in due settimane... e prima che vengano presi di mira dall'omicida.

La ricerca trasporta Emma da caverne marine ricche di magia a cupe lotterie dove viene distribuita la morte. Ed ogni indizio che trova, scopre sempre più segreti. Cosa gli ha nascosto Julian per tutti questi anni? Perché la Legge degli Shadowhunters proibisce ai parabatai di innamorarsi? Chi ha davvero ucciso i suoi genitori — e può davvero sopportare la verità?

These pictures are my heart. And if my heart was a canvas, every square inch of it would be painted over with you.
Ho aspettato un'eternità prima di leggere questo libro e sono contenta di ciò solo perché adesso non dovrò aspettare tanto per l'uscita del prossimo, altrimenti non ho idea del perché ci abbia messo così tanto per decidermi a cominciarlo. Lady Midnight mi ha ricordato i motivi per cui ho sempre adorato le storie della Clare, seppur a volte troppo drammatiche e complicate: il mix di personaggi, i demoni, i cattivi (perché sì, la Clare riesce a creare dei personaggi cattivi che non riescono a non affascinarmi (per Sebastian altro che affascinarmi...)), le relazioni tra tutti gli shadowhunters e non, sono proprio quello che adoro in una saga. Ammetto che non è stato il mio preferito (quel posto lo avrà sempre e per sempre The Infernal Devices) ma è stato comunque assai intrigante e coinvolgente. La storia di Lady Midnight si ambienta a Los Angeles, cinque anni dopo la guerra con Sebastian, con protagonisti i fratelli Blackthorn ed Emma Carstairs, parabatai di Julian Blackthorn. Dopo la morte dei propri genitori, Emma ha passato questi ultimi anni a cercare di scopripre come li ha persi e chi deve incolpare per la loro perdita. Le tracce che ha sempre seguito non l'hanno mai portata da nessuna parte ma, finalmente, riesce a trovare qualcosa che potrebbe davvero essere la strada giusta per vendicare i suoi genitori. 
There was beauty in the idea of freedom, but it was an illusion. Every human heart was chained by love.
Per la prima volta, non ho trovato antipatica la protagonista, Emma (cosa che invece mi era successa sia con Tessa e sia con Clary (non ho idea del perché non riesco mai a farmi piacere le protagoniste della Clare)), che invece ho trovato una ragazza forte e, finalmente, non piagnucolosa. Come ho detto prima, i personaggi sono stati il punto forte di questo romanzo ed in particolare ho adorato Mark (♥), Julian e Ty: sono stati tutti e tre molto interessanti e aspetto con ansia il prossimo per conoscerli ancora meglio! Unica pecca di questo romanzo è stato l'inizio, che ho trovato abbastanza lento; tuttavia, fortunatamente dopo la storia ha preso una piega diversa. Ho apprezzato molto anche i capitoli flashback del passato, con i quali ho potuto conoscere meglio alcune scelte dei personaggi e quindi capirli meglio. Ah, ovviamente non potevano mancare i colpi di scena (la Clare è famosa per questi no? (oltre al fatto di essere sadica, obv)) e dove si saranno concentrati tutti? Nelle ultime cento pagine, naturalmente, lasciandomi abbastanza scioccata per le mille cose che sono accadute (OMG sono ancora sconvolta per la comparsa di un personaggio totalmente inaspettato!). In conlusione, il libro mi è piaciuto molto e non vedo l'ora di leggere il prossimo! Ah, dimenticavo: il livello di inglese è medio-alto, soprattutto perché sono ben 700 pagine e anche molto descrittive; inoltre, non vi consiglio di leggere questo libro se non avete prima letto almeno TID e TMI. (PICCOLA CONSIDERAZIONE: comunque ci servirebbero delle mappe all'interno dei libri della Clare con tutte le generazioni di Shadowhunters (tipo quelle de Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco) perché mi si confondono le idee a volte lol) 
We are bound together, Emma, bound together—I breathe when you breathe, I bleed when you bleed, I’m yours and you’re mine, you’ve always been mine, and I have always, always belonged to you!
Love it! +
Qualcuno di voi lo ha letto? Siete anche voi fan della Clare? ☺

lunedì 27 marzo 2017

Senza fare rumore, Rosa Campanile

Senza fare rumore [Sweet Surrender #1]
Rosa Campanile
388 pagine
21 marzo 2017

A te hanno spezzato il cuore. Il mio, invece, l’hanno preso e portato via con la forza.” Bastano cinque parole pronunciate dalla donna che credeva di amare per far sì che la vita di Tyler Keyes venga stravolta e il suo cuore si spezzi in due. La stessa notte, ma a settecento miglia di distanza, la parte migliore della vita di April Holland scompare per sempre per colpa di una tragica fatalità. Alla ricerca di una nuova prospettiva di sé, Tyler parte in un viaggio on the road per alcuni mesi. April, invece, nel tentativo di colmare il vuoto che sente dentro, volta pagina nel modo più sbagliato possibile. Il caso farà incrociare le strade dei due ragazzi, e complice un’attrazione a cui è difficile resistere, Tyler e April si legano l’uno all’altra. Ma il destino non ha ancora terminato con loro. Qualcosa che non si aspettano accadrà. Qualcosa che li porterà a realizzare che non c'è resa più dolce di quella dell'amore.
Se potessi, accarezzerei ogni centimetro della tua pelle,
prima in punta di dita, poi con la lingua.
Se potessi, ti bacerei fino a farti dimenticare come si fa a respirare.
Senza fare rumore è un romanzo che ho adorato sempre di più, pagina dopo pagina, capitolo dopo capitolo, quasi senza accorgemene. Non sono una grande fan dei romance ma le storie di Rosa mi entrano sempre dentro, trascinandomi in un turbine di emozioni che mi travolge completamente, quasi uguale a quello dei protagonisti. Inoltre, una delle cose che ho apprezzato di più è stato il modo in cui viene trattato il dolore della perdita, in particolare quella di un fratello, che ti riesce a commuovere nel profondo: ero un po' di parte in questo caso, ma sarei riuscita a percepire gli stessi dolori della protagonista anche se non li avessi già provati sulla mia pelle. La storia mi è piaciuta molto proprio per via di questa crescita dei due protagonisti, tutti e due segnati permanentemente dalla vita: Tyler per la perdita di un amore che pensava non sarebbe finito mai ed April per quella di una delle persone più importanti nella sua famiglia. All'inizio, i due si ritroveranno smarriti completamente, senza più sapere che fare nella loro vita, ma man mano risuciranno a trovare una luce in questo loro periodo di oscurità e solo grazie alla presenza dell'altro.
Come potevo far capire con delle semplici parole ciò che provavo per lei?
Come potevo dirle che quasi senza fare rumore era riuscita a entrarmi fin dentro le ossa,
così in profondità che andandosene si sarebbe inevitabilmente portata
un grosso pezzo della mia anima dentro quella valigia?
April e Ty li ho adorati e ci ho messo davvero poco per affezzionarmi a loro; la chimica che poi si formerà tra di loro non può fare a meno di appassionare anche il lettore, che si ritrova sommerso dalla loro passione. Tuttavia, i personaggi che ho trovato davvero stupendi sono stati quelli secondari: Jax, Kurt (seppur presente in pochi capitoli) ed Emma. Ci sono stati alcuni momenti in cui stavo per scoppiare a ridere, soprattutto quando Emma e Jax notano certi cambiamenti nei comportamenti di April e Ty. Loro tre in particolare sono stati dei personaggi davvero interessanti e non sarebbe male leggere qualcos'altro su di loro! Lo stile mi è piaciuto, proprio come l'avevo apprezzato in Die Love Rise, soprattutto perché secondo me riesce a far entrare subito in sintonia il lettore con i due protagonisti, facendoti subito immergere nella loro storia. In conclusione, Senza fare rumore è un romanzo che consiglio definitivamente, senza alcun dubbio, soprattutto agli amanti di questo genere: fatevi trascinare dalla storia appassionante di April e Ty perché non ve ne pentirete!

Love it! +
Che ne dite? Vi ispira? ☺

giovedì 23 marzo 2017

What a wonderful book #11

Hi my preciousss!
Come vanno le vostre letture? Io, dopo aver finito This savage song, ho cominciato a vedere tutti i libri della Schwab che voglio assolutamente leggere e li ho già messi in wishlist su amazon! Non vedo l'ora di poterli prendere!

Vicious [Vicious #1]
V. E. Schwab
Titan Books
340 pagine
10 gennaio 2014

TRADOTTA DA ME Victor ed Eli hanno cominciato come compagni di stanza al college—brillanti, arroganti e solitari hanno riconosciuto l'uno nell'altro la stessa astuzia e la stessa ambizione. Nel loro ultimo anno di college, una loro condivisa ricerca sull'adrenalina, esperienze di premorte ed eventi apparentemente soprannaturali, rivela un'intrigante possibilità: che sotto le giuste condizioni, si potrebbero acquisire straordinarie abilità. Ma quando le loro tesi passano dal teorico al pratico, le cose vanno a finire molto male. Dieci anni dopo, Victor evade di prigione, determinato a raggiungere il suo vecchio amico (adesso nemico), aiutato da una giovane ragazza la cui natura riservata nasconde un'incredibile abilità. Intanto, Eli è impeganto in una missione per eliminare ogni altra persona che riesce a trovare con queste superabilitàesclusa la sua partner, una donna enigmatica con un'indistruttibile forza di volontà. Armati fino ai denti da tutte e due le parti, guidati dal ricordo del tradimento e della perdita, gli arcinemici hanno dato inizio alla loro vendetta - ma chi rimarrà vivo alla fine?

PERCHÈ MI ISPIRA?
Ho sentito parlare benissimo di questo libro, delle volte anche meglio della sua serie di Shades of Magic, e la trama mi intriga parecchio! Poi, ammetto che sono stata influenzata molto anche dalla cover: dai, come fa a non attirare?


A Darker Shade of Magic [Shades of Magic #1]
V. E. Schwab
Tor Books
400 pagine
24 febbraio 2015

TRADOTTA DA ME Kell è uno degli ultimi maghi viaggitori con un'abilità rara e desiderata per viaggiare tra universi paralleli connessi da una magica città. C'è Grey London, sporca e noiosa, senza magia e con un matto Re George III. Red London, dove la vita e la magia sono venerate - e dove Kell è cresciuto insieme a Rhy Maresh, il malizoso erede di un fiorente regno. White London - un posto dove le persone combattono per controllare la magia e la magia reagisce, spossando la città fino alle sue ossa. E una volta c'era Black London. Ma nessuno ne parla ormai. Ufficialmente, Kell è il Red traveller, ambasciatore dell'impero Maresh, colui che porta che le corrispondenze mensili dei reali di ogni Londra. Non ufficialmente, Kell è un contrabbandiere, che serve persone pronte a pagarlo per i minimi spiragli di un mondo che non vedranno mai. È un hobby sprezzante con pericolose consequenze, che adesso Kell sta provando sulla sua pelle. Fuggendo nella Grey London, Kell si imbatte in Delilah Bard, una ladruncola con grandi aspirazioni. Lei lo deruba, lo salva da un nemico mortale e alla fine lo costringe a portarla in un altro mondo per una vera avventura. Magie pericolose sono ormai in atto e il tradimento è sempre in agguato. Per salvare tutto il mondo, dovranno prima restare vivi. 

PERCHÈ MI ISPIRA?
C'è anche bisogno di chiederlo? Soprattutto in quest'ultimo periodo me la ritrovo ovunque: facebook, instagram, twitter e allora basta, devo leggerla. Inoltre, dopo aver letto This savage song sono curiosa di leggere altro di questa autrice!

Carry On | IT Carry On
Rainbow Rowell
St. Martin's Griffin
528 pagine
9 maggio 2017

TRADOTTA DA ME Simon Snow è il peggior prescelto che sia mai stato scelto.

Questo è quello che dice il suo compagno di stanza, Baz. E Baz potrebbe anche essere malvagio, un vampiro e  un completo idiota, ma probabilmente ha ragione. 

Per la metà del tempo, Simon non riesce neanche a far funzionare la sua bacchetta, e per l'altra metà, da fuoco a qualcosa. Il suo mentore lo evita, la sua ragazza lo ha lasciato, e c'è un magico mostro che divora la magia, che si spaccia pure per Simon. Baz passerebbe una giornata tranquilla in tutta questa situazione, se fosse qui - è il loro ultimo anno alla Watford School of Magicks e la seccante nemesi di Simon non si degna neanche di farsi vedere. 

PERCHÈ MI ISPIRA?
In realtà, quando l'avevo visto la prima volta non mi aveva attirato molto o, meglio, non avevo tutto questo desiderio di leggerlo. Tuttavia, sarà per la mia fissassazione per le cover (quanto è bella questa edizione? Anche se pure quella italiana non scherza! per una volta), sarà che mi è rivenuta voglia di leggere di nuovo la Rowell, ma voglio assolutamente prenderlo!

Li conoscete? Vi ispirano? ☻